QuickLoox

Dal mondo Apple all'universo digitale, in visualizzazione rapida dell'ovvio

Anno nuovo, deficienti vecchi

Mi è capitato di leggere altre reazioni all’annuncio della revisione al ribasso del fatturato Apple e ognuno ha le sue opinioni, vanno rispettate.

Un conto però sono le opinioni e un conto la deficienza, intesa alla lettera come mancanza di.

Da anni evito accuratamente le coperture di Apple scritte in italiano e il deficiente che mi hanno sottoposto casualmente conferma la bontà dell’impostazione nel tempo.

Il suo pezzo evidenzia nella prima riga come, a memoria, l’avviso di revisione al ribasso del fatturato non abbia precedenti per Apple. Deficienza di memoria, ma forse più di uso di Google, perché chiunque potrebbe accorgersi che è successo nel 2002.

Sventuratamente, ho proseguito la lettura. Il deficiente si è prodotto in un triplo salto mortale carpiato scrivendo una cosa tipo il mio caso non rappresenta certamente un campione statistico rilevante, ma rimango sempre un utente medio. Deficienza, in questo caso, di un certo numero di nozioni – non elevatissime – in ambito matematico e logico.

Ho perseverato diabolicamente nell’errore. Il pezzo si conclude con la raccomandazione, sicuramente informatissima, di produrre un MacBook a mille euro, tre quinti del prezzo base attuale. Una mossa che certamente produrrebbe vendite miracolose di milioni di MacBook e compenserebbe i cinque-nove miliardi di fatturato limati da Apple nella revisione al ribasso. Chissà con che margini di guadagno.

All’indomani di una comunicazione in cui si parla esclusivamente di iPhone e si indica esplicitamente MacBook Air come fattore determinante nella crescita del fatturato degli altri comparti di Apple, escluso iPhone; crescita a doppia cifra.

Il deficiente risolverebbe la perdita di fatturato dovuto a mancate vendite di iPhone con un taglio al prezzo dei MacBook.

Non lo linko perché tanto chi vuole lo trova e molti lo avranno già letto. C’è infatti un aspetto nel quale il sito è tutt’altro che deficiente: pubblicità, affiliazioni, sistemi per generare denaro dal traffico web.

I deficienti, qui, sono quelli che digeriscono contenuto del genere senza non dico ribellarsi, ma almeno leggere dell’altro.