Browser fai-da-te

Written on 2021-02-01 01:46

Se la storia della ferrovia cinese che funziona grazie a Flash e viene fatta funzionare ancora grazie a una copia pirata di Flash sembra un record insuperabile, ecco, citerei Lovecraft: col volgere di strani eoni anche la morte può morire. Figuriamoci se l’imbecillità Flash-indotta ha un limite.

Difatti, mi si ingrippano le dita a scriverlo, il South African Revenue Service (Sars, neanche beneaugurante) raccoglie le dichiarazioni dei redditi dei cittadini sudafricani grazie a Flash.

Avendo avuto solo qualche anno di preavviso, il servizio si è trovato impreparato. Però ha rapidamente messo a punto una soluzione. Rullo di tamburi…

Un proprio browser, fatto su misura per la raccolta delle le dichiarazioni dei redditi via Flash.

Quando qualcuno si lamenta con Apple perché ha una app che è rimasta ai trentadue bit, bisogna rispondere di chiedere agli autori del programma l’ovvia soluzione: producano un sistema operativo ad hoc in grado di far partire la app. Che diamine.

Mentre approfondisco la faccenda dei commenti per il blog, chi vuole lasciare comunque un commento da qui può accedere liberamente alla pagina commenti di Muut per QuickLoox. Non è ancora (ri)collegata a questi post (è lo scopo di tutto l’esercizio). Però lo sarà.

Previous
Next

Unless otherwise credited all material Creative Commons License by lux